Eurocucina | Febal Casa lancia la capsule collection firmata Libeskind

Oggi, a Eurocucina, Febal Casa, ha presentato la nuova serie madie LIBESKIND022, capsule collection disegnata dall'archistar Daniel Libeskind,

Linee che si intersecano generando superfici tridimensionali e materiche: così si caratterizzano le Madie della nuova capsule collection LIBESKIND022 di Febal Casa, disegnata dall'archistar Daniel Libeskind. Una serie di oggetti d'arredo dal carattere unico, che Febal Casa ha presentato ieri, 7 giugno, inaugurando il proprio stand a Eurocucina (Pad. 11, Sand D19 - E20) con un taglio del nastro d'eccezione, realizzato da Libeskind insieme al presidente di Colombini Group Emanuel Colombini e all'a.d. Giovanni Battista Vacchi.

Il progetto Febal Casa trova fondamento sulla visione globale di progetto di Libeskind, che ricerca e cattura la poesia e la forza della luce in architettura dando vita a superfici tridimensionali, dove luce e ombra giocano su forme effimere rispondendo alle condizioni mutevoli e alla matericità dei pezzi. “L’uso della luce in architettura ha una dimensione senza tempo, indipendente dalle tendenze e dalla moda del periodo - ha sottolineato nel suo discorso l’architetto Daniel Libeskind -. Credo nell'esperienza individuale nel design. La superficie delle madie è in continuo mutamento e dialoga con l'ambiente circostante. La luce rappresenta la democrazia della casa, l'esperienza unica vissuta del proprietario”. 

Il taglio del nastro per l'inaugurazione dello stand Febal Casa a Eurocucina con, da sinistra, Daniel Libeskind, il presidente di Colombini Group Emanuel Colombini e l'a.d. Giovanni Battista Vacchi

Celebre in tutto il mondo e molto amato Milano per i grandiosi progetti della Torre e delle residenze, che portano il suo cognome, l'architetto Libeskind per la nuova collezione di madie Febal Casa ha tratto ispirazione dagli usi storici dell'ebanisteria volta alla protezione degli oggetti preziosi. Il design minimal e al contempo complesso dei forntali delle Madie cambia costantemente a seconda della luce creando una superficie dinamica, che integra la vita contemporanea.

La collezione presenta 3 differenti tipologie di madie, mobili contenitori  versatili che si possono muovere liberamente da una stanza all’altra: altezza H 75 cm in versione tre ante o quattro ante e altezza H 154 cm in versione due ante. La madia offre diverse personalizzazioni interne con ripiani in pannello o vetro e con un top laccato opaco o gres, è possibile inserire una cassettiera interna con maniglia integrata in legno (per la versione con h. 75 cm) e un kit allestimento bar (per la versione con h.154 cm) completo di cassetto interno e piano estraibile. Le ante delle madie sono disponibili nei diversi colori dei laccati opachi della collezione Febal Casa Giorno, per garantire uno stile coordinato tra i diversi ambienti della casa. Grazie alle diverse possibilità di personalizzazione la collezione LIBESKIND022 è inequivocabile espressione del concetto di total living Febal Casa.

 

DANIEL LIBESKIND, ARCHISTAR INTERNAZIONALE

Daniel Libeskind, architetto polacco-americano, è una figura internazionale dell'architettura e del design urbano. Appassionato di musica, filosofia e letteratura, Libeskind crea un'architettura sonora, originale e sostenibile. Libeskind ha fondato il suo studio di architettura a Berlino in Germania nel 1989 dopo aver vinto il concorso per la
costruzione del Museo Ebraico di Berlino. Nel febbraio 2003, lo Studio Libeskind cambia sede da Berlino a New York per supervisionare il master plan per la riqualificazione del World Trade Center a Lower Manhattan. Lo studio di Daniel Libeskind è coinvolto nella progettazione e realizzazione di molti progetti urbani, culturali e commerciali in tutto il mondo. Lo Studio ha realizzato edifici che vanno da musei e sale da concerto a centri congressi, edifici universitari, hotel, centri commerciali e torri residenziali. Daniel Libeskind tiene lezioni sull'arte dell'architettura in diverse università e nei summit professionali. La sua architettura e le sue idee sono state oggetto di molti articoli e mostre, influenzando il campo dell'architettura e lo sviluppo delle città e della cultura.