Il made in Brianza prende il volo

Il made in Brianza è tornato a viaggiare nel mondo: l’export dei mobili della Brianza, insieme a Milano, nei primi 3 mesi del 2011 ha fatto registrare un bilancio di oltre 220 milioni di euro, equivalente all’11,4 % del totale nazionale, facendo registrare un incremento del 6,5% rispetto al trimestre dello scorso anno.
Allargando poi il distretto del legno – arredo fino a comprendere Como, nello stesso lasso di tempo l’export ha superato i 340 milioni di euro, vale a dire quasi un quinto del totale nazionale.

Un dato tanto più considerevole se paragonato al numero di imprese attive nella fabbricazione di mobili tra Milano, Monza e Brianza e Como: circa 4mila, “solo” il 15% del totale nazionale (e l’11% degli addetti operativi nel settore, 22mila in Brianza); all’incirca sulla stessa percentuale, rispetto alla distribuzione geografica in tutto il Paese, si attestano le aziende del comparto design delle tre province, che superano le 2.200 imprese.
I mercati che privilegiano i mobili made in Brianza sono soprattutto europei (68,2%), ma una consistente porzione dell’export nostrano viene destinata anche all’Asia (18,2%) e all’America (9,4%).

Del made in Brianza si è parlato durante il convegno “Il mondo in un ‘cassetto’: la Brianza glocale tra mobile e design”, occasione per inaugurare la nuova sede Promos – l’azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali – a Cantù e presentare il comitato Clab.
Al termine del dibattito, 30 imprese del territorio attive nei due settori hanno incontrato i desk della rete estera di Promos (presente in Cina, India, Turchia, Marocco, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti, Russia), ricevendo un prezioso orientamento dagli specialisti del servizio SAS (Servizio Assistenza Specialistica) di Promos e dai responsabili di fiere e missioni all’estero.

Stretto quindi l’accordo con le Camere di commercio di Monza e Brianza, di Milano e di Como, sarà Promos a realizzare, in linea con le indicazioni strategiche dei tre enti camerali, le politiche e i programmi adeguati alle esigenze dei rispettivi sistemi di riferimento, valorizzando le sinergie esistenti ed esaltando le specificità di ciascun sistema.
Per garantire la massima operatività, oltre alla già esistente struttura di Promos a Monza, è stata inaugurata appunto la sede Promos a Cantù, in via Carcano 14 (quarto piano). A condividere le linee strategiche, Promos sarà affiancata dal Comitato Clab – Centro legno arredo Brianza per l’internazionalizzazione.
Ha dichiarato all’inaugurazione Pier Andrea Chevallard, direttore di Promos: “L’obiettivo della nuova sede Promos di Cantù, così come quello della sede di Monza, già attiva da qualche anno, è sia di mettersi al servizio delle imprese per supportarle nelle attività di internazionalizzazione, che promuovere le eccellenze lombarde nel mondo”.

Nella gallery, le statistiche relativa a Import, Export, Interscambio per mobili; periodo di riferimento: I trimestre 2011.
Valori espressi in euro, dati cumulati

Pubblica i tuoi commenti