ADI protagonista di Expo Milano 2015

Durante il semestre di Expo 2015, la futura sede dell'ADI apre le porte ed ospita una ricca serie di eventi e iniziative.

Si chiama La Casa del Design ed è la futura sede dell'ADI. Uno spazio di oltre 1.000 metri quadrati posto nell'ex area Enel tra via Bramante e via Ceresio che, pur non essendo ancora conclusi i lavori di ristrutturazione, per il periodo di Expo Milano 2015 mette a disposizione due aree per organizzare eventi, mostre, incontri. La prima di 280 metri quadrati è dedicata al Food Design con una mostra permanente dove le aziende possono esporre progetti coerenti al tema, e l'altra, di circa 500 metri quadri, è a disposizione di aziende e istituzioni che vogliano organizzare eventi e mostre temporanee.

Lo ha annunciato il presidente di ADI Luciano Galimberti nel corso della conferenza stampa del 7 maggio, precisando che non sarà una semplice location dove si rappresenti "la spettacolarizzazione del gesto, ma piuttosto un luogo dove si possa discutere sul metodo e sulla rappresentazione di quei valori che continuano nel tempo a rendere distintivo il design italiano".
Già molto fitto il palinsesto delle iniziative, tra cui la BEDA Week, che riunirà i rappresentanti delle associazioni europee del design, le manifestazioni per il 70° anniversario di fondazione di AIAP, l'associazione dei progettisti della comunicazione visiva italiani e la prima edizione dell'ADI Compasso d'Oro International Award il cui tema "Design for Food and Nutrition" è chiaramente legato alla nutrizione e alla sostenibilità. A fine ottobre è prevista la premiazione.

Annunciato anche l'accordo con la Regione Umbria che ha voluto ADI come partner per raccontare anche fuori dall'area Expo le proprie eccellenze, magistralmente fotografate dall'americano Steve McCurry.

Oltre alla già citata mostra sul tema del Food Design, ADI ha creato altri due contesti per valorizzare le diverse iniziative. Il primo, denominato "Arcipelago Design", prevede una rappresentazione di diversi settori tematici nell'area di 500 metri quadrati. A rotazione si parlerà di design for healthcare & wellness, design & sport, design & smart building, design & home, design & architecture, design & children. Un luogo in continua trasformazione che vedrà via via l'esposizione di progetti innovativi e l'organizzazione di dibattiti nei relativi ambiti. L'altro format, denominato "Le vie del Compasso d'Oro" e organizzato da ADI Lombardia, prevede invece un percorso in città attraverso Fondazioni, Musei, showroom di aziende, studi professionali che sono state negli anni coinvolti dal prestigioso premio. Un itinerario culturale, e storico, guidato da un'app e da una speciale segnaletica creata appositamente.

"ADI ha costruito un palinsesto ricco di appuntamenti e percorsi tematici sul design abbinati ad eventi di comunicazione di forte impatto: Expo non solo in Expo - ha dichiarato Luciano Galimberti -. Il programma è destinato a chi opera nei settori del Design e del Food, ma anche agli appassionati di questi due mondi ed è certamente di forte interesse per tutto il grande pubblico rappresentato dal turismo culturale". Il presidente ha voluto, infine, sottolineare che tutte le mostre saranno aperte ai cittadini senza emissione di biglietti.

There is one comment

Pubblica i tuoi commenti