Lo spazio si dilata

La riduzione degli spazi abitativi e la mancanza di confini tra cucina e living stanno modificato la zona lavaggio. Per sfruttare al meglio
lo spazio a disposizione si sono evolute le proposte di accessori, che
trasformano il lavello in un piano di
lavoro polifunzionale
, e si sono cercate soluzioni per sfruttare al meglio
la vasca giocando con le profondità.
I taglieri scorrevoli, che fungono da copertura, possono anche diventare il pratico sistema per mimetizzare l’area
lavaggio una volta che il lavello non si utilizza. Per tutti è importante il
tema dell’integrazione sul piano di
lavoro che lascia spazio a soluzioni sotto top o a filo, sempre più semplici da
installare, e a materiali compositi
che possono essere utilizzati per vasche e top. A questo proposito, la ricerca
sui compositi, a base di quarzo, granito, vetro o silicio, permette di giocare
sui colori e sulle finiture per personalizzare
al massimo il progetto
della cucina. Tra i colori, trionfano le versioni bianche e nere, che confermano il
trend delle cucine contemporanee.

Grazie alle nanotecnologie,
utilizzate ormai dai maggior produttori, la resistenza dei materiali hi-tech è aumentata e garantisce una protezione antibatterica per una delle aree a maggior rischio
igiene. Anche per facilitare le azioni
di pulizia, torna a crescere il raggio
interno delle vasche
ma le linee nel loro insieme sono ancora
tendenzialmente squadrate.

Importante anche il tema della personalizzazione, che nel caso dell’acciaio è interpretata con maestria dalla capacità sartoriale di Steel Time, come dimostra la foto di apertura che propone il lavello Nework di Steel Time, integrato perfettamente sul top e accostato a due bruciatori.

Clicca qui per consultare l’elenco dei distributori autorizzati di elettrodomestici built-in


GLI SPONSOR E I PARTNER DI QUESTO SPECIALE

          


Pubblica i tuoi commenti