Elettrodomestici “smart”

“Intuitivi”, “intelligenti” e soprattutto connessi: così si propongono gli elettrodomestici di ultima generazione, pensati per migliorare le attività in cucina e per semplificare la vita quotidiana. Diverse le novità presentate all'IFA di Berlino e al Salone FTK di Milano, che hanno stupito per le alte performance, offrendo una visione della tecnologia che sembra quasi fantascienza. E, invece, è la realtà.

Mykie, il partner interattivo prodotto da BSH 

Gli elettrodomestici smart sono una realtà. Rappresenta, infatti, oramai una vera occasione di sviluppo l'Internet delle Cose, o IOT - Internet of Things che trova nei dispositivi “smart” i più potenti alleati, anche in cucina. Stiamo parlando dei nuovi elettrodomestici connessi, che sono finalmente diventati una realtà così come attestano anche le ultime edizioni dei due Saloni di riferimento mondiale per il Settore, ovvero IFA - Salone dell'Elettronica di Consumo ed Elettrodomestici, svoltosi dall'uno al 6 settembre a Berlino, ed FTK - Salone dedicato agli Elettrodomestici da Incasso e Cappe d’arredo, tenutosi in concomitanza con il Salone del Mobile dal 12 al 17 aprile a Milano. Nelle due Fiere, la maggior parte dei grandi Gruppi di produzione di elettrodomestici è infatti scesa in campo con nuovi sistemi e singoli prodotti connessi a internet grazie ad App dedicate, dimostrando che non si tratta più di futuro, ma di una realtà concreta e alla portata di tutti. Diventati “intelligenti” e sempre connessi al web, i nuovi elettrodomestici sono congegnati per essere interattivi con l’utente. A tal punto che possono dialogare con lui! Come Mykie che, in futuro, sarà il partner intelligente e interattivo di chi lavora in cucina. É questa la grande novità di BSH, che con Mykie dimostra il proprio concetto di assistente personale: un dispositivo intelligente dotato di controllo vocale e connessione web progettato per offrire un'esperienza unica e affascinante. Mykie, infatti, non solo comunica con il suo utente attraverso le espressioni facciali - di movimento e di parola, ma fornisce anche nuove possibilità per avvicinare le persone e condividere esperienze comuni in cucina. Mykie ascolta quindi l'utente e gli risponde tramite riconoscimento vocale e offre il supporto per una serie di argomenti quotidiani. Ad esempio, Mykie sa subito che cosa c'è nel frigo, per quanto tempo ancora la torta deve ancora cuocere in forno o se il sole splenderà nel pomeriggio. L'utente può inoltre utilizzare Mykie per controllare l'intera gamma di funzioni di elettrodomestici, mentre la fotocamera integrata e la capacità di comunicazione in tempo reale permetterà la condivisione tra più utenti in remoto, lontani fra loro, grazie alla tecnologia di proiezione. Offrendo l'esperienza di cucinare “insieme” ai propri amici, indipendentemente dal tempo e dal luogo.


Bosch_Home_Connect_02
Bosch, frigo-congelatore con telecamera integrata

La rivoluzione del mondo dell'elettrodomestico si basa dunque sul “dialogo” tra uomo e macchina, finalizzato sia ad ottenere risultati migliori per le varie funzioni  - cottura, aspirazione, conservazione, lavaggio - sia a controllare da remoto i singoli apparecchi. Il tema del controllo diventa ancora più preciso grazie a telecamere integrate, ad esempio, in forni e frigoriferi, per avere la visione dell’interno delle apparecchiature e acquisire informazioni. Inoltre, l’intelligenza a bordo degli elettrodomestici garantisce un ulteriore plus: un servizio da remoto dell’assistenza, che diventa così più tempestiva e precisa. Questo modus operandi è già una realtà acquisita in settori come quello dell’automobile, e sarà presto una realtà  gli elettrodomestici "intelligenti". Come quelli del  sistema Home Connect del gruppo BSH, che che permette di gestire facilmente gli elettrodomestici dotati di Wi-Fi da qualsiasi luogo grazie a una App controllabile da smartphone o tablet, e che consente di connettersi al servizio clienti Siemens con la linea istantanea a 360°. Nel sistema entrano in gioco anche le telecamere integrate, ad esempio, nel frigorifero Bosch - nella foto, grazie a cui si può controllare la presenza o meno di un determinato alimento. Home Connect permette inoltre la programmazione e il controllo a distanza di lavastoviglie o forni; la selezione di una “playlist” di gusti e preferenze legate al caffè e agli strumenti per prepararlo; la possibilità di accedere a ricette di cottura preimpostate e molto altro ancora. Home Connect è ritenuto strategico dalla casa madre ed è un prodotto a se stante il cui lancio in Italia è previsto a fine anno.

GRUNDIG

GRUNDID_at_IFA_okGrundig, area dedicata al concept "The Grundig Smar Home" al Salone IFA, a Berlino

E niente paura, per i fruitori: “smart”, in cucina come in altri ambiti, significa coniugare il vantaggio delle prestazioni alla semplicità di uso. Ne è un esempio la nuova collezione di prodotti smart “Innovation for the better™”del brand premium Grundig, presentata a IFA di Berlino in due aree principali, corrispondenti a due concept diversi: The Grundig Smart Home, dedicato alla visione futura della Smart Home con particolare attenzione alla zona living, alla lavanderia e alla cucina connessa; e The Grundig Homewhiz®, tecnologia in grado di garantire, sia all’interno della casa sia fuori, la connettività con i grandi elettrodomestici attraverso l’applicazione Homewhiz®, su cellulare, tablet o TV. La connettività è quindi un obiettivo chiave del brand; i nuovi prodotti e tecnologie svelati ad IFA si sono concentrati su quattro pilastri principali: Interoperabilità, Sicurezza, Praticità e Connessione. Tra le varie novità della cucina "smart” di Grundig, il nuovo Forno Grundig che assembla due funzioni:cuocere e raffreddare. Il forno diventa così lo strumento ideale per preparare un piatto la mattina e mantenerlo in fresco, a ~5°C, fino a quando inizia il processo di cottura della sera, controllabile da remoto grazie all'apposita App. Il forno è dotato di display TFT LCD touchscreen che permette di mostrare la modalità corrente ( illuminazione rossa durante la cottura, illuminazione blu durante il raffreddamento).

WHIRLPOOL

Whirlpool_okWhirlpool, il concept dell' Interactive Kitchen of the Future

Si chiama Interactive Kitchen of the Future, la cucina “connessa” di Whirlpool, e si compone di piano cottura a induzione SmartCook, lavastoviglie SupremeClean e linea di frigoriferi da incasso Supreme Built-in. Al centro della cucina è posizionato un display interattivo e un piano cottura connesso; i due elettrodomestici lavorano insieme per dare consentire all'utente una connessione costante ai social, ai siti di interesse o alle ricette che desidera realizzare. Il piano cottura segnala la lista degli ingredienti da usare per una data ricetta e, grazie a sensori “intelligenti”, imposta la corretta potenza di cottura in base alla posizione della pentola. Interactive Kitchen of the Future è dotata anche di un innovativo lavello in grado di rilevare automaticamente la presenza di piatti sporchi al suo interno e azionare così il corretto getto d’acqua una volta che la persona si allontana.

CANDY

CandySimplySmart_FORNO

Candy, forno WTC

La gamma di elettrodomestici “intelligenti” di Candy si chiama Candy Simply Fi e si identifica con una serie completa di prodotti dotati di connettività wi-fi. Grazie all’App Candy Simply Fi, disponibile per iOs e Android, lavatrice, forno, frigorifero, lavastoviglie, cappa e piano cottura a induzione possono così dialogare con l’utente, che ovunque e in qualsiasi momento può avviare l’apparecchio e personalizzare le funzioni. Speciale risulta il forno WTC (Watching, Touching, Cooking) - nella foto - dotato di Door Total Control System, connettività, video-ricette e telecamera integrata. Il forno si può gestire sia da remoto - tramite la App, sia dai comandi della porta in vetro pensata come un vero e proprio quadro di comando, con schermo Full Touch da 19”e interfaccia user-friendly che permette di avviare, controllare e supervisionare la cottura in ogni step. La telecamera integrata - abbinata all’illuminazione brevettata U-see formata da luci led laterali - consente la visione dell’interno della cavità e il close up sulle pietanze in cottura.

 

ELECTROLUX

electrolux_01
Electrolux, forno a vapore CombiSteam Pro Smart

Una App e una telecamera sono gli strumenti di controllo di cui è dotato il nuovo forno a vapore CombiSteam Pro Smart, di Electrolux. La videocamera CookView® integrata consente infatti di seguire la cottura dei piatti attraverso l'App My Electrolux in qualsiasi momento, consentendo all'utilizzatore di non dover guardare direttamente nell'apparecchio. La App permette di avviare la cottura da remoto e di intervenire all'istante, ad esempio, per regolare la temperatura e il livello di umidità o per cambiare il programma di cottura. L'App offre anche un supporto intuitivo basandosi su parametri definiti dall'utilizzatore: scegliendo un piatto specifico, è in grado di proporre una serie di ricette tratte dal proprio ricettario, selezionandole secondo criteri specifici quali il tipo di alimentazione, il costo, il tipo di occasione, gli ingredienti o la tecnica di cottura.

ELICA

snap by elica

Snap è un estrattore d’aria intelligente a parete (Air Quality Balancer) messo a punto da Elica (progetto di Fabrizio Crisà) che garantisce aria sempre pulita in qualsiasi ambiente della casa. Attraverso tre sensori interattivi (umidità, temperatura e qualità dell’aria), Snap garantisce condizioni ambientali ottimali, assicurando benessere e comfort. Disponibile in versione Wi-Fi o M2M (machine to machine), monitora costantemente l’ambiente registrando i dati in uno spazio Cloud, inoltre tramite un’app si può osservare come varia la qualità dell’aria e controllarne l’andamento mentre il prodotto ristabilisce le condizioni ideali.

FABER

faber_01    faber_02
Alleate e connesse sono aspirazione e cottura: così Faber pensa e realizza le cappe del futuro, che sono così intelligenti da diventare vere alleate in cucina. Tower - nella foto, ed Exagon sono i due nuovi concept di cappe smart dotate di interfacce intuitive capaci di dialogare con il piano cottura e che attivano l’aspirazione necessaria mano a mano che si procede con la preparazione dei cibi. Grazie alla modalità "cooking assitant" è possibile cucinare consultando un display a parete, gestito con un tablet tramite una app che suggerisce i passi da eseguire nella realizzazione di una ricetta scelta in memoria.

 

FALMEC

FALMEC_Brio_Pathos_tagl 

Falmec, cappa Brio Pathos

Anche le cappe Brio, di Falmec, sono dotate di dispositivo connesso ad una App che consente di visualizzare dal proprio smartphone i dati relativi al funzionamento e ai sensori, tenendo costantemente sotto controllo la qualità dell’aria. Le cappe Brio sono infatti capaci di migliorare la qualità dell’aria indoor, riducendo odori e sostanze nocive come batteri, muffe, virus e acari, e ristabilendo l’equilibrio tra ioni positivi e negativi tipici degli ambienti naturali incontaminati. Lo speciale dispositivo sono dotate le cappe è nato nei laboratori di ricerca Falmec e è stato concepito grazie all’esperienza maturata con le cappe E.Ion® System. Nella foto, la versione Brio Pathos, in cui la tecnologia è nascosta dietro uno specchio in vetro temperato, con lati al vivo, dotato di illuminazione Led, ad intensità regolabile.

Pubblica i tuoi commenti