InSinkErator e la Giornata Mondiale della Terra

InSinkErator presenta il nuovo dissipatore Evolution 250 per celebrare la Giornata Mondiale della Terra che ricorre ogni anno il 22 aprile
Con il dissipatore di rifiuti è possibile eliminare i rifiuti alimentari con estrema facilità riducendo l'impatto sull'ambiente

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1970 per il 22 aprile, InSinkErator presenta il nuovo dissipatore Evolution 250 in grado di contribuire alla salvaguardia del pianeta riducendo sensibilmente la quantità di rifiuti nelle discariche. Con il dissipatore, infatti, la quantità di rifiuti alimentari scartati si riduce del 30%, come risulta da test effettuati in alcune città degli Stati Uniti, e questo significa che nel giro di 36 mesi, un anno di avanzi potrebbe essere eliminato dalle discariche.

E250 è l'ultimo modello di dissipatore lanciato da InSinkErator

E250 è l'ultimo modello di dissipatore lanciato da InSinkErator

Ultimo nato in casa della multinazionale americana leader mondiale nel settore dei dissipatori alimentariEvolution 250 è  stato recentemente presentato a Londra ed è ora disponibile anche sul mercato italiano.
Posizionato sotto il lavello e integrato con semplicità e discrezione, il dissipatore permette di eliminare ogni tipo di avanzo organico direttamente nel lavandino. Non ci sono delle lame, ma innumerevoli martelletti che svolgono movimenti rotatori ad alta velocità sminuzzando in parti finissime questi alimenti fino al raggiungimento di uno stadio semi liquido che ne permette l’eliminazione fra le acque chiare. Non solo si alleggeriscono le tanto affollate discariche, ma questi avanzi possono essere trasformati in biogas o fertilizzante con un ulteriore vantaggio per la comunità.

Nessun processo chimico, basta premere un pulsante e la meccanica farà il resto. Compatto e installabile anche in spazi di dimensioni ridotte, Evolution 250 è dotato del sistema SoundSeal™ che rende l’elettrodomestico particolarmente silenzioso e della tecnologia Multigrind™, un sistema di dissipazione a tre stadi in grado di offrire elevate prestazioni.

Ancora relativamente poco diffuso in Italia,  il dissipatore è invece ampiamente presente in molti altri paesi di tutti i continenti: negli Stati Uniti, ad esempio, il 50% delle famiglie ne possiede uno e l'80% delle nuove abitazioni ne è dotato, in Nuova Zelanda il 34%, in Australia il 20% e in Gran Bretagna il 6%.

Con il dissipatore di rifiuti è possibile eliminare i rifiuti alimentari direttamente dal lavandino

Con il dissipatore di rifiuti è possibile eliminare i rifiuti alimentari direttamente dal lavello

 

 

Pubblica i tuoi commenti