Speciale cappe: come scegliere il canale distributivo giusto

La ricerca sui sistemi aspiranti ha portato a risultati di grande innovazione. Quali sono i canali giusti per dare il giusto risalto a questa tipologia di prodotto? Rispondono alcuni protagonisti del settore.

L'introduzione dell'etichetta energetica obbligatoria anche per le cappe ha portato l'attenzione su una tipologia di elettrodomestico, che ha un ruolo molto importante nella fase di cottura del cibo, nella salubrità dell'ambiente e nell'estetica della cucina.
Oggi esistono diverse tipologie, da quelle più tradizionali a scomparsa totale nel pensile, a quelle integrate al soffitto o al piano cottura per arrivare alle cappe decorative a parete o a isola.
Il numero 224 di Ambiente Cucina, in uscita i primi di marzo, pubblica un'ampia rassegna di prodotto e una analisi delle principali innovazioni, ma anticipiamo alcune delle novità più interessanti e con alcuni protagonisti del settore affrontiamo un tema importante che è quello della tipologia di canale distributivo chiedendo loro quali siano i canali di vendita che stanno dando maggiori soddisfazioni (cucinieri, showroom, rivenditori di elettrodomestici) e su quali punteranno maggiormente nei prossimi anni.

Lorenzo Baraldi, Amministratore Delegato di Cappe Baraldi

La situazione rimane difficile su alcuni canali tradizionali e l'avvento massiccio anche per i nostri prodotti delle vendite on-line sta riposizionando tutto il processo commerciale. Crediamo sempre di più in tutti gli strumenti legati al mondo internet, dai social ai grandi siti internazionali di vendita prodotti, per cui sia l'offerta di nuovi modelli che gli investimenti di comunicazione saranno sempre di più legati a questo ambito. Ad oggi i valori assoluti non sono ancora così importanti ma il livello di crescita di questo canale di anno in anno è sempre più sorprendente. Questo coinvolge anche aspetti legati allo sviluppo del prodotto. Un tempo, ad esempio, bisognava attendere molti mesi prima di avere risposte dal mercato per capire il successo di un nuovo modello, di funzioni innovative o di finiture diverse. Oggi in poche settimane si possono capire le potenzialità e modificare in corsa tanti dettagli.

Rossano Bartolini, Head of Sales & Marketing Best

Il nostro brand si è affermato maggiormente negli anni sul canale cucinieri e negli show-room, essendo sinonimo di stile, eleganza e raffinatezza. Questo è un concetto ricorrente che ci guida ogni qualvolta sviluppiamo un nuovo modello e approcciamo il mercato, il nostro posizionamento anche per il futuro terrà conto di tale identità, del resto Best è "style & lifestyle".

Fabrizio Crisà, Design Center Manager Elica

Elica ha una rete distributiva consolidata e sempre in crescita, personalizzata a seconda del paese di riferimento. Sicuramente in Italia la rete dei produttori di cucine e rivenditori di elettrodomestici è quella che continua ad avere maggiore penetrazione sul territorio. All'estero, come ad esempio in Spagna, funziona molto bene la vendita diretta su kitchen studios, mentre in Russia il canale più forte è la GDO. Per il futuro sicuramente l'utilizzo di tutte le piattaforme WEB e la vendita online rappresentano il canale dove punteremo maggiormente per avere una maggiore diffusione ed arrivare in modo diretto al consumatore.

Riccaro Remedi, Managing Director Faber

Il nostro impegno è di supportare tutti i canali che hanno negli anni contribuito al successo di Faber. In Italia, il canale dei produttori di cucine rimane dominante e quindi prioritario per noi. Ai nostri clienti vogliamo continuare a dare tutto il supporto possibile, sia in termini di formazione sul prodotto, sia, naturalmente, rispetto all'eccellenza dei nostri sistemi di aspirazione. Siamo convinti che riuscire a promuovere prodotti a più alto valore aggiunto sia la strategia giusta per tutti: per Faber, in quanto produttore, per i nostri clienti (sia cucinieri che distributori), ma, soprattutto, per il consumatore finale.

Andrea Poser, Product & Marketing Falmec

I nostri canali sono i produttori di cucine e i distributori, sia nazionali che esteri. Entrambi ci stanno dando buoni risultati. All'estero i risultati sono sicuramente migliori ma ciò e dovuto al fatto che per noi l'Italia è un mercato maturo nel quale operiamo da molti anni e in cui è più difficile accrescere le nostre quote di mercato, oltre al fatto che anche il 2014 non è stato un anno facile per il nostro paese, specie nel settore dell'arredamento, cucine ed elettrodomestici.

Dino Lucetto, Presidente Galvamet

Non esiste in questo momento uno specifico canale che ci sta dando maggiori soddisfazioni rispetto ad un altro. Tutti i canali di vendita stanno attualmente premiando la nostra filosofia aziendale che è quella di proporre sempre prodotti eleganti, funzionali, intelligenti e caratterizzanti.

Fabio Porta, Marketing Manager Novy Italia

Per Novy, in tutto il mondo ma in particolare in Italia, sono i produttori di cucine e i distributori i canali più importanti. La nostra strategia si fonda sulla coerenza di posizionamento del Brand: per questo ogni nostro rivenditore, opportunamente selezionato, rappresenta un centro di eccellenza a cui il consumatore può rivolgersi per trovare risposta alle sue esigenze.

ambiente-cucina-abbonati-ambiente cucina project-flat

Sfoglia o scarica gratis Ambiente Cucina Project
n. 43 - Speciale Cappe

Pubblica i tuoi commenti