Materiali hi-tech per arredi top di gamma

Riproducono l'effetto naturale di pietre, metalli e marmi oppure si propongono come soluzioni originali e uniche. Sono le nuove superfici "tech", impiegate nei modelli cucina più esclusivi in virtù di prestazioni esetetiche e funzionali eccellenti.

Neolith®by TheSize, finitura Iron Corten - Iron Collection

I materiali ad alta tecnologia entrano nelle cucine per aggiungere un tocco di tecnologia in più e imprimere un tratto estetico di forte carattere. Grès porcellanato di ultima generazione e pietra sinterizzata sono così impiegati soprattutto per i piani di lavoro e consentono l'integrazione di bacini di lavaggio saldati con giunture invisibili, che realizzano così soluzioni continue e compatte in grado di garantire anche la massima igiene. Se la finitura in microcemento dona un tocco di stile industrial agli arredi, e le solid surface offrono la possibilità di realizzare volumi e forme altrimenti impensabili, morbidi e fluidi, la fibra di carbonio e le nanotecnologie rappresentano "l'avanguardia" dei nuovi materiali hi-tech, che entrano in cucina forgiati da un design che apre le porte all'immaginazione.

 

Aster

Aster_nuova Domina
La linea curva di Domina by Aster si abbina al gusto contemporaneo di un mix&match di forme e materiali tecnologici, laccature e legni pregiati. Il top della soluzione nella foto è realizzato con un un'unica lastra di DuPont™ Corian® bianco opaco terminando con un profilo arrotondato. Ad esso si innesta il tavolo a penisola in legno, che sporge a sbalzo dalla base terminale.

 

Boffi

Boffi_zahahadid_okk
È firmato Zaha Hadid il progetto "520 West 28th St", a New York, edificio che ospita 39 residenze esclusive con 2/5 camere da letto e interni arredati da pezzi scultorei creati in armonia con le curve dinamiche della costruzione, che si pone come una sorta di opera d'arte monumentale. Le cucine dei 39 appartamenti sono arredati con Xila di Boffi, che ha fornito anche l'arredo dei bagni.

Boffi_zahahadid_esternoLe cucine sono completate dalle isole in DuPont™ Corian® bianco e nero prodotte custom made da Boffi su disegno dello studio Zaha Hadid Architect, secondo un progetto che riflette le forme aerodinamiche delle facciate dell'edificio.

 

 

Binova

Binova_vesta
Il grès ceramico Statuario Altissimo è protagonista del modello Vesta (design Mama Studio) di Binova ed è impiegato sia per top e ante dell'isola sia per la soluzione a parete. Al gres è abbinato il legno di Eucalipto Scuro, con cui si realizza un contrasto elegante. Speciale è il Worktop Hubstone, realizzato da Ariostea, innovativo piano in gres ceramico - qui proposto nella stessa finitura delle altre superfici - dotato di induzione integrata, che si avvale una tecnologia esclusiva, dovuta a un campo magnetico che crea dei flussi energetici capaci di trasformare l'energia in calore, senza la necessità di avere uno strumento posizionato sul piano. Il risultato è un worktop immacolato, che offre una superficie interamente utilizzabile e facile da pulire.

 

Modulnova

Modulnova_Blade_gresIl modello Blade (design Andrea Bassanello), by Modulnova, sperimenta soluzioni sempre più personalizzate e materiali innovativi. Per l'isola inserita nell'open space è stato scelto il gres nella finitura Fokos Roccia, che riveste completamente il blocco, ovvero le basi - con ante spesse 1 cm, i fianchi e il top. Il piano snack in appoggio è in legno di quercia invecchiato; lecolonne con elettrodomestici a scomparsa sono in laccato lucido con maniglia scavata sull’anta.

 

Maistri

MAISTRI_eurocucina2016 GIZA_Lapitec
Un volume puro, di assoluto rigore formale: è l'isola del modello Giza prodotto da Maistri (design Alberto Minotti) completamente realizzata in pietra sinterizzata Lapitec® color Moca, nuance appena entrata  far parte delle palette Lapitec® che richiama toni caldi e mediterranei. Il frontale, il top e i fianchi sono caratterizzati da lastre con bordi inclinati a 45°; in tal modo le lastre possono essere assemblate in modo perfetto, restituendo l'effetto di un blocco monolitico. L’apertura dei cestoni è agevolata da una gola.

 

Scavolini

Scavolini_CarattereIl design elegante di Carattere, il nuovo progetto di Scavolini, si esprime anche nella scelta dei materiali impiegati. Come l'ampia gamma di laccati per le ante a telaio e le diverse finiture per top, in primis il Gres Avenue Amber del top, realizzato su progetto esclusivo firmato Vuesse, che si pregia di zona lavaggio e piano cottura integrati.

 

SnaideroSNAIDERO_Aria-Eurocucina-2016Soluzioni decisamente hi-tech per Aria, una vera avanguardia di progetto, frutto dell’ultraventennale collaborazione di Snaidero con la Design House Pininfarina. Il braccio della struttura ad arco, ispirata ad un profilo alare, è realizzata in fibra di carbonio, che garantisce elevata resistenza meccanica, ed è rifinita da una speciale verniciatura che impiega rame nella miscela. L'anello finale - l'occhio - è in policarbonato e incorpora un sistema illuminante a Led. Nanomolecole, invece, per le ante trattate con rivestimento Polysil dall'effetto tattile vellutato, anti-graffio, anti-sporco e anti-fingerprint.

 

Toncelli

Toncelli_Wind
La mousse di cemento riveste frontali e top dell'isola Wind, qui proposta con il tavolo a penisola Plinto in legno zircote, che poggia su un basamento di cemento. Lo speciale microcemento impiegato per Wind è costituito da una miscela esclusiva Toncelli composta da legante, acqua e aggregati, con l'aggiunta di polvere di marmo. La micro-miscela viene lavorata all'interno di stampi esclusivi Toncelli con sistemi autocompattanti che assicurano una texture omogenea e uniforme e una resistenza meccanica tale da renderla assimilabile alla roccia.

 

Zampieri

Zampieri_Segni
Ha tutto l'aspetto del marmo il fronte della cucina Segni (design Stefano Cavazzana) by Zampieri, sistema dal look elegante che ripercorre lo stile delle madie e delle cucine del passato. Basi e top in sono finiti in gres porcellanato finitura Calacatta, con profilo metallico Titanio, mentre le ante dei pensili in appoggio sul top sono in ecomalta, in una variante impreziosita da polveri di cocciopesto che dona iridescenze calde e una sensazione tattile soft. L’applicazione è fatta manualmente e le tracce della stesura sottolineano l’artigianalità della lavorazione.

Pubblica i tuoi commenti