Zow 2018: subfornitura protagonista dal 6 all’8 febbraio a Bad Salzuflen

Entrata a far parte del portafoglio di eventi organizzati da Koelnmesse, Zow rilancia il suo ruolo nel panorama fieristico dedicato alla subfornitura del mobile e dà appuntamento a Bad Salzuflen dal 6 all’8 febbraio 2018 con un nuovo concept.

«Molte imprese tedesche e internazionali stanno mostrando attenzione per la nuova Zow e per i concetti che intendiamo esprimervi», ha dichiarato Matthias Pollmann, responsabile Interzum e Zow.

«La scelta di organizzare un evento in uno dei cuori pulsanti dell’Europa del mobile con una formula ben delineata ha fatto comprendere a molti quanto sia importante poter sì contare sul grande evento globale, ma anche su vetrine orientate verso un pubblico molto ben definito».

Anche per Thomas Rosolia, ad di Koelnmesse Italia: «Zow è un evento B2B, un luogo di incontro, una vetrina collocata in uno dei distretti del mobile più importanti della Germania. Quella Westfalia Orientale che vede una altissima concentrazione di grandi realtà che producono mobili e arredi».

Un evento a carattere più regionale la cui formula ha convinto anche alcune aziende italiane, tra cui Acop, Ariostea Graniti Fiandre, Camar, Eureka, Krono System.

Le aziende possono scegliere stand preallestiti con una superficie fra i 18 e i 120 metri quadrati nel padiglione 20 della Fiera di Bad Salzuflen, uno spazio complessivo di circa 12mila metri quadrati lordi. Una vetrina agile, concreta, focalizzata sul prodotto e l’innovazione, con una serie di servizi “chiavi in mano” permetterà a espositori e visitatori di concentrarsi sulla loro relazione, sul rapporto fra domanda e offerta.

Sempre all’insegna del motto “Great ideas in a compact setting”, grandi idee in poco spazio, Zow 2018 propone come focus proprio l’allestimento “Tiny Spaces - Big Ideas in Small Spaces”, nell'immagine in apertura, curato da Katrin de Louw di Trendfilter®  e ispirato da città che sono sempre più grandi ma in cui gli spazi personali, del vivere e dell’abitare, sono sempre più ridotti e costosi. Molti architetti e designer stanno concentrando i propri sforzi per proporre nuovi concetti di comfort e di abitabilità, che tengano conto di questa realtà, progettando dunque mobili sempre più multifunzionali, che sappiano rispondere in modo flessibile alle esigenze di un abitare in continua evoluzione.

Nella cornice di “Tiny Spaces” gli espositori di Zow avranno la possibilità di mostrare i loro meccanismi, materiali, finiture, e di spiegare i concetti che li distinguono.

Una iniziativa che ribadisce anche a Zow l’intento e l’impegno di Koelnmesse nel proporre non solo spazi di business, ma anche opportunità di riflessione e di confronto sulle strade dell’innovazione.

 

 

Pubblica i tuoi commenti