Valcucine e il vetro, un percorso di ricerca e innovazione lungo 30 anni

Azienda d'eccellenza da sempre impegnata nella ricerca e nell'innovazione, Valcucine continua ad utilizzare un materiale tanto moderno quanto tradizionale: il vetro. Realizzando cucine uniche, che fanno, della leggerezza, la loro forza

Sono passati  30 da quando Valcucine ha realizzato la prima cucina in vetro. In occasione della celebrazione di questo traguardo, Gabriele Centazzo ha ideato la Mostra "Vetrospettiva", che si è tenuta ad Aprile, durante il Fuorisalone 2017, ed è stata concepita con l'obiettivo di narrare come l'Azienda abbia saputo trasformare un materiale così fragile in uno standard dell'arredo cucina. A ottobre, durante i Brera Design Days - l'evento milanese d'autunno dedicato al design nelle strade di Brera - lo showroom Valcucine si è di nuovo posto come luogo consolidato di incontro e relazione con un nuovo evento. Così, con il talk "Vetrospettiva. Il vetro, materiale unico e speciale", Gabriele Centazzo - fondatore e designer di Valcucine - ha voluto ulteriormente sviluppare il tema della materia-vetro assieme a Cino Zucchi - architetto, teorico e docente universitario, e alla moderatrice da Patrizia Scarzella.

Il talk con Roberto Centazzo e Cino Zucchi nello showroom Valcucine, a Milano

Durante il talk, Gabriele Cantazzo ha ipotizzato gli scenari futuri sulle nuove applicazioni e gli sviluppi del vetro nell'ambito dell'architettura, del design e della casa. Ed ha affermato: "Ho sempre considerato il vetro un materiale magico, la cui lavorazione genera mistero da tremila anni. Ecosostenibile e resistente, rispecchia la filosofia che caratterizza il mio modo di fare design, teso alla ricerca del benessere in cucina". Cino Zucchi è intervenuto invece sul valore e sul significato della materia-vetro. "Il vetro è stato, nell'architettura e nel design del secolo scorso, un materiale-simbolo, araldo di una nuova era salutista, democratica, luminosa; la sua trasparenza si era caricata di significati ideali", ha affermato durante il talk Cino Zucchi. "Queste associazioni sono ancora presenti oggi, ma la tecnologia contemporanea ha progressivamente aperto la sua anima incorruttibile a una serie inaspettata di riflessi, di tessiture, di forme, di colori. Un materiale tra i più antichi si presta così a variazioni formali del tutto contemporanee, per diventare un componente essenziale del nostro ambiente vissuto sia nella dimensione privata che quella pubblica".

Artematica con ante in Vitrum Grafico. Il top con lavello monoblocco è in pietra del Cardoso

Dentro lo showroom Valcucine di Brera, a Milano, in occasione della Mostra "Vetrospettiva di aprile (progetto scultoreo realizzato con 120 metri di vetro, 106 fianchi Invitrum, 800 metri di strip lead e 8 tagli di luce),Valcucine ha presentato anche una nuova Artematica (foto sopra), che impiega ante in vetro lavorato con un'inedita e straordinaria tecnica: si tratta di Vitrum Grafico, risultato di una speciale tecnologia di stampa digitale che rende l'intensità e il colore del vetro inalterabili nel tempo. Otto le texture di Vitrum Grafico ideate e sviluppate dall’Azienda, e tutte con fantasie ispirate al mondo della natura: ala di farfalla (foto  sotto), foglie, onde sulla sabbia, cristalli, tatami, esagoni naturali, rete, muro a secco. Ogni singola fantasia grafica è disponibile in quattro colori – bianco nuvola, grigio fuoco, nero caldo, bronzo - e su due superfici di vetro - lucido e acidato - per un totale di 64 varianti.  In questo modo, Vitrum Grafico incrementa le possibilità di personalizzazione e contribuisce a rendere la cucina unico e inimitabile.

Il nuovo Vitrum Grafico nella texture Ala di Farfalla

Vetro e alluminio per cucine eleganti e riciclabili

Per Valcucine, quindi, il vetro è contemporaneamente simbolo di continuità, di innovazione e tradizione. Il prediletto materiale, nella collezione Valcucine, trova per la prima volta applicazione nel sistema Artematica Vitrum, cucina realizzata con un concetto rivoluzionario: l'anta a telaio strutturale. Quando venne concepita, negli anni '80, fu un'intuizione pioneristica per funzionalità ed estetica, e lo fu ancor più quando, nel modello, venne introdotto il vetro. Oggi Artematica Vitrum offre una gamma ampissima di soluzioni adottando la lastra vitrea per i frontali, grazie al supporto del telaio in alluminio nascosto sul retro che elimina completamente la necessità di pannelli di supporto. Grazie al telaio strutturale, Artematica Vitrum  è la prima cucina con ante 100% riciclabili, un modello elegante che ha origine dall'antica tradizione della lavorazione del vetro e che si è sviluppato grazie alla ricerca Valcucine.

Artematica Invitrum con lo schienale attrezzato New Logica System, anch'esso con ante in vetro

Ma Valcucine è andata anche oltre la realizzazione dell'anta riciclabile in vetro e in alluminio, creando una cucina che impiega il vetro e l'alluminio anche per le basi. E' il sistema Invitrum, il primo sistema di basi al mondo costruito completamente in alluminio e vetro che garantisce la riciclabilità della cucina al 100% e che rispetta appieno le regole del design ecosostenibile di Valcucine: dematerializzazione, riciclabilità  riduzione delle emissioni tossiche e lunga durata.

Le basi Invitrum, con struttura in alluminio e vetro e con ante in vetro

Con le basi Invitrum, Valcucine prevede un unico fianco in vetro di 10 mm di spessore che, eliminando il raddoppio dei consueti fianchi in truciolare comunemente usati per le basi, concretizza un risparmio del 73% di materia prima e quindi di energia. Per i top e ante, Invitrum impiega una superficie estetica in vetro temprato su un profilo strutturale in alluminio. L'elevata competenza tecnica e gli Studi approfonditi condotti da Valcucine hanno consentito realizzare un vetro super resistente all'urto, pur mantenendo il pannello con uno spessore sottile, di soli pochi millimetri.

La struttura in alluminio e vetro delle basi Invitrum

Sempre in vetro sono realizzabili anche le ante del nuovo sistema-schienale modulare attrezzato New Logica System, abbinabile ad Artematica e progettato per incrementare il contenimento e l'efficienza dei modelli Valcucine. È costituito da elementi retrobasi che salgono fino a 204 cm di altezza e offrono una serie di accessori a livello del top e di fronte all’operatore; dietro le basi, dal top in giù, New Logica System ospita le canalizzazioni. I vani di New Logica System nascondo tutte le varie attrezzature utile in cucina: mensole in vetro, rubinetto, scolapiatti, bilancia, prese elettriche e Usb scorrevoli su binari in alluminio; monitor e piccoli elettrodomestici; , contenitori estraibili per spezie, alimenti o accessori, portabottiglie, portamestoli, portarotoli, portacoltelli...

Arrtematica Vitrum e lo schienale attrezzato New-Logica System, entrambe con ante in vetro

L’arte del vetro in cucina

Con Artematica Vitrum Arte, Valcucine fa un ulteriore passo in avanti nel percorso di ricerca sulla lavorazione e l'applicazione del vetro in cucina, offrendo la bellezza e la fantasia del vetro  decorato. Per realizzare frontali in vetro decorato, l'Azienda ha infatti sviluppato una speciale tecnica di disegni ad intarsio, un processo altamente tecnologico che affonda le sue radici nella tradizione artigianale.

Artematica Vitrum Arte e lo schienale attrezzato New Logica System mostrano le ante in vetro decorato

Come mostra la gallery di foto qui sotto, i disegni vengono ritagliati su una speciale pellicola colorata e applicati manualmente sui pannelli in vetro temprato Valcucine che andranno a costituire le ante, i piani ed i fianchi delle cucine. Decori eseguiti con pazienza e passione per rendere inimitabile e unica ogni singola composizione.

Artematica Vitrum Arte è proposta in una ampia gamma di decorazioni su vetro, anche firmate da noti artisti, donando allo spazio della cucina colore, stile e fantasia.

Una delle decorazioni proposte per i frontali d Artematica Vitrum Arte

Pubblica i tuoi commenti