Stosa Cucine apre il primo monomarca in Cina 

Inaugurato il primo Stosa Store in Cina, a Qingdao, importante città costiera. Tra pochi mesi è prevista una seconda apertura

Continua l'espansione di Stosa Cucine sui mercati internazionali, raggiungendo la Cina, dove è stato recentemente inaugurato il primo Stosa Store a Qingdao. Una sequenza ininterrotta di aperture dei monomarca che ha portato l'azienda italiana, dopo le inaugurazioni di Udine, Firenze e Pomezia, a rafforzare la propria presenza in Asia con il primo monomarca nella importante città costiera dello Shandong, uno dei più grandi porti cinesi. Con l'apertura del primo Stosa Store in Cina, grande mercato chiave a livello mondiale (cui seguirà nei prossimi mesi una seconda apertura sempre a Qingdao), l'azienda conferma il successo della sua strategia di espansione.

All'inaugurazione, cui  hanno partecipato 150 ospiti fra cui molti designer e giornalisti, erano presenti  Chen Yongqiao, Direttore dello Stosa Store Qingdao, e Leonardo Sani, Direttore Commerciale Estero di Stosa Cucine. "La Cina è uno dei nostri mercati target - ha sottolineato Sani -  e questa inaugurazione estende il business al retail, oltre che al contract, e ci avvicina al consumatore cinese che, oggi, è alla ricerca di soluzioni di design modulare che appaghino il suo senso estetico, senza dimenticare funzionalità e qualità; tutti valori che contraddistinguono la nostra azienda".

Il nuovo flagship store - nella città soprannominata la Svizzera cinese per l'architettura spiccatamente europea che la caratterizza - propone al consumatore cinese, su una superficie di 250 mq,  9 modelli di ambienti che rappresentano al meglio lo stile e la qualità Stosa per vivere la cucina in puro lifestyle italiano, con soluzioni flessibili, accomunate dalla qualità  dei materiali e dalla innovazione tecnologica: Maxim di atmosfera contemporanea; Infinity, Bring, Replay, City e Mood in stile moderno; Bolgheri, Saturnia e Dolcevita di gusto classico.

Stosa Cucine nel 2016 è cresciuta dell'11% sul mercato mondiale, con 250 negozi all'estero e un fatturato totale di 98 milioni di euro.

Pubblica i tuoi commenti