Il laccato metallizzato secondo Alfredo Zengiaro

Sono luminose e di grande effetto estetico le nuove laccature metallizzate che l'architetto Alfredo Zengiaro ha messo a punto per due noti brand come Febal Casa e Pedini. Realizzando così due cucine di grande tendenza

Lavora sempre nella direzione della ricerca di design, e di nuove soluzioni e finiture, l'architetto Alfredo Zengiaro, una lunga carriera costellata da progetti di successo. Per Febal casa, con cui collabora dal 1995, ha sviluppato la maggior parte dei modelli della Collezione, mentre, per Pedini - uno degli altri brand del settore cucina con cui lavora, ha di recente sviluppato una serie di sistemi top gamma. Grazie alla sua spiccata sensibilità, Alfredo Zengiaro è capace di imprimere, alle cucine che progetta, un carattere deciso e originale, sia rispetto al concept globale sia riguardo i dettagli, ogni volta diversi e di forte personalità. In tal senso va letta la sua scelta di studiare nuovi tipi laccature metalliche, che sono state messe a punto dopo lunghi mesi di sperimentazione e presentate  “in tempi non sospetti” già lo scorso anno ad Eurocucina 2016, quando le superfici "luminescenti" erano solo una tenue linea di tendenza. Che proprio lo stesso Zengiaro si impegnava a portare in auge. Nell'intervista che segue, Alfredo Zengiaro racconta come sia giunto alla definizione delle nuove laccature metallizzate, ovvero le texture per cucina - e per l'arredo, più trendy del momento.

.ALFREDO ZENGIARO ARCHITECT AND DESIGNER

Per i due marchi di cucine con cui attualmente collaboro – Febal Casa e Pedini - ho voluto esplorare il tema del metallo in cucina. Il rame, l’ottone, il peltro, l’alluminio e l’acciaio hanno davvero mille usi nell’ambiente cucina. Dalle pentole alle superfici degli elettrodomestici, dagli utensili agli accessori, tutto ci riconduce inevitabilmente al metallo”, spiega l'architetto Zengiaro. “Ma ho pensato di percorrere una nuova strada, di lasciare una  traccia, un'impronta di tendenza e di contemporaneità rispetto all'uso del metallo vero e proprio. E questo è stato reso possibile grazie a nuove tecniche di laccatura, con texture ad  effetto metallico, inesplorate e fino ad ora impossibili da realizzarsi.”

febal casa_class dettFebal Casa, modello Class. Scaffalatura in laccato metallizzato Metal Skin Ottone Antico e legno di frassino tabacco

"Alla cucina Kaleidos, di Febal Casa, e alla cucina K2016, di Pedini, ho quindi voluto imprimere un segno stilistico sobrio e raffinato, con laccature metalliche dagli effetti speciali e dalle sfumature morbide, chiare o profonde, che definiscono una sorta di tridimensionalità. Si tratta di finiture tecnologici o, se vogliamo, inconsuete, visto che fino ad ora non era stato possibile ottenere tali effetti se non utilizzando la materia originale – i metalli puri - con complesse problematiche di ossidazione e deterioramento. Le nuove laccature puntano sul non-colore, con un ritorno al nero delle strutture in alluminio, sia per Kaleidos sia per K 2016. Il tutto, in abbinamento con legni scuri e profondi, gres porcellanati effetto marmo per i piani di lavoro. Con l'obiettivo di ottenere una spiccata tendenza al light dark”.

febal casa_class_dett antaFebal Casa, modello Class in laccato metallizzato Metal Skin Peltro Stagno

"Le superfici metallizzate denominate Metal Skin distinguono così il modello Class, di Febal Casa. Si tratta di laccature color Ottone Antico e Peltro Stagno su supporto di MDF, realizzabili grazie ad un intervento manuale alla fine del processo industriale di laccatura. L’effetto ottenuto è un laccato metallico “nuvolato”, che si realizza di volta in volta su ciascun frontale con un procedimento di stracciatura. Ho voluto estendere le finiture in laccato metallico anche alle gole e agli zoccoli, in un progetto completo di colori e sensazioni ispirati all’immaginario industriale. Per cucine contemporanee che dialogano con un’idea integrata di home decoration".

pedini_ K2016_dett ante laccatePedini, modello K2016, con ante in alluminio laccato effetto acciaio spazzolato color Verde Malachite

"Riguardo poi il modello K2016, di Pedini, volevo realizzare un prodotto di alta qualità esplorando nuovi "territori" progettuali, portare all’interno dell’ambiente cucina nuovi segni e nuove tecnologie. Ho così proposto una laccatura effetto acciaio spazzolato per ante e mensole orizzontali  realizzate in alluminio alveolare honeycomb dello spessore di 12 mm, ad alta rigidezza strutturale, adatto quindi a realizzare superfici notevoli dimensioni. Anche questa laccatura è stata resa possibile grazie ad un processo di spazzolatura/graffiatura manuale alla fine del processo industriale di laccatura, pezzo per pezzo. E qui, oltre alle finiture bronzo, titanio e zinco, ho optato per una nota di colore, proponendo la tonalità, verde malachite, che si adatta perfettamente al legno di eucalipto".

pedini_ K2016_generale

Pubblica i tuoi commenti