Cappe, un convegno sulla nuova etichetta energetica

Le industrie del settore si confrontano il 24 marzo in un convegno al Mecspe di Parma su un tema cruciale per la competizione globale e l’innovazione di prodotto.

L’etichetta energetica per le cappe aspiranti di uso domestico, obbligatoria dal 2015 e in fase di applicazione, indica l’efficienza energetica di ogni apparecchio offrendo anche al consumatore finale informazioni immediate (quindi già in fase di valutazione dell’acquisto) su consumi energetici e capacità di efficienza.
Il convegno “Etichetta energetica per le cappe aspiranti” proposto dalle riviste HA parts&components e AE Apparecchi Elettrodomestici (Gruppo Tecniche Nuove) il 24 marzo all’interno del Mecspe di Parma (21-25 marzo), evento fieristico che si rivolge al mondo evoluto della componentistica elettronica e dell’elettrodomestico, propone una riflessione sulle opportunità e le problematiche legate a questo tema.

Determinante non solo nella competizione globale dell’industria del settore, ma anche per l’approccio del consumatore al prodotto, e quindi nel mercato finale delle cappe da aspirazione. Consumatori e mercato che hanno spinto la relativa proposta da parte dell’industria, profondamente mutati e innovati nell’ultimo decennio. Dalla pura performance funzionale e tecnologica si è passati al ruolo sempre più estetico e strutturale nella composizione dell’arredo cucina e spesso del living, per arrivare all’ultima evoluzione del settore che è quella delle cappe al piano, inserite direttamente nel top della cucina, progettate per ambienti aperti.

Durante l’incontro al Mecspe si confronteranno protagonisti ed esperti: i più importanti produttori di cappe italiani (che porteranno le loro case histories), Confindustria Ceded Italia, l’associazione di categoria che rappresenta i produttori di apparecchi elettrodomestici domestici e professionali, oltre a un ente di certificazione e all’istituto di ricerca GfK.
Un approccio ampio e completo, perché la valutazione certificata di una serie di parametri può svolgere un ruolo importante per la produzione e commercializzazione della cappa da cucina, comparto in cui le aziende produttrici di componentistica svolgono un ruolo decisivo nel potenziare la qualità e la forza - anche a livello di competizione internazionale - della tecnologia made in Italy.
etichetta
Il convegno “Etichetta energetica per le cappe aspiranti” si svolgerà il 24 marzo, dalle 9.30 alle 16.30, nell’ambito del Mecspe, Fiere di Parma, Meeting Pad. 8 (ingresso gratuito per operatori del settore).
Ulteriori info: http://www.mecspe.com/programma-convegni/scheda/4973/Etichetta-energetica-per-le-cappe-aspiranti/

Segnaliamo anche che, nell’ambito del Mecspe 2017, dal 23 al 25 marzo, l’intero padiglione 4 sarà dedicato alla Fabbrica Digitale 4.0, declinata nell’ambito manifatturiero nazionale e mirata a tematiche che rappresentano la naturale evoluzione del nuovo «manufacturing made in Italy»: efficienza, precisione e connettività.

Nella foto di apertura, la cappa T-Light di Faber 

Pubblica i tuoi commenti