Ai Millennials piace ancora il loft

I trend immobiliari segnalano che il loft torna a conquistare i più giovani, che ricercano una casa - e una cucina - funzionale, conviviale e di design

Berloni, cucina Loft

Le recenti rilevazioni di Casa.it evidenziano che il loft è posizionato ancora a pieno titolo nei sogni abitativi degli italiani, soprattutto dei più giovani, che ricercano soluzioni di gusto contemporaneo, spaziose e conviviali. Così risulta da un’analisi effettuata a Milano (città trend setter per quanto riguarda le tendenze, e non solo immobiliari) che evidenzia un +10% delle richieste di loft da parte dei Millennials metropolitani.

Casa.it ha analizzato il trend immobiliare dei loft nel tempo rilevando che, dopo una fase di flessione, il loft è rientrato tra le soluzioni abitative più ricercate dai giovani. I Millennials sono i nuovi inquilini degli spazi industriali ristrutturati in chiave abitativa, ricavati da ex laboratori o locali commerciali e che hanno conosciuto il loro momento d’oro nei primi anni ’90, quando è iniziato anche il recupero di molte zone e spazi industriali nelle grandi città come Milano, Roma e Torino.

Il calo delle richieste di loft registrato negli anni scorsi risale al pieno della grande crisi immobiliare, che ha visto le richieste orientarsi inevitabilmente verso abitazioni più piccole ed economiche. Con la ripresa del mercato delle costruzioni (e un maggiore impulso anche a livello di occupazione e consumi) i loft sono tornati ad essere oggetti del desiderio degli acquirenti più giovani, stimolati dalla riqualifica di ex aree industriali metropolitane che  hanno visto la trasformazione in vere abitazioni persino di spazi commerciali con vetrine.

Scavolini, cucina Diesel Open Worshop

Ma perché ai Millennials piace il loft? Secondo il motore di ricerca immobiliare Casa.it la risposta è nell’esigenza e nel desiderio di avere una casa tanto funzionale quanto di design: "il loft si presta perfettamente ad assecondare i bisogni dei più giovani, offrendo loro ambienti conviviali e intimi in grado di trasformarsi in perfetti luoghi di incontro tra amici o intimi locali per momenti di relax”.

Aran, cucina Quadro

I loft, con i grandi spazi aperti e flessibili, si prestano anche a soluzioni di arredo meno convenzionali, più conviviali e creative, in cui una cucina-living può trovare l’ambientazione ideale e creativa più consona alle diverse esigenze e personalità. Il sogno del loft coincide perfettamente anche con l’immagine aperta, flessibile, condivisa delle nuove cucine, spesso ispirate a una tendenza industrial che, negli anni, ha perso i connotati più "ruvidi" e ha assunto la dignità di un vero proprio "stile" in cui una nuova eleganza si esprime nel particolare accostamento di materiali, forme e accessori che citano e interpretano elementi metropolitani. Permettendo di realizzare ambienti cucina meno convenzionali, più aperti e spaziosi, più flessibili nel contenimento e nell'utilizzo. L'ambientazione loft, tra l'altro, è sempre più ricercata anche per showroom, sedi di scuole di cucina e location temporanee.

Abimis, cucina Ego, loft a Parigi

Molto diffusi anche all’estero, i costi dei loft italiani variano a seconda delle metropoli. A Milano, la città più industrializzata d'Italia e dunque ideale in cui trovare locali industriali ristrutturati e adattati ad abitazione, i prezzi di un loft variano da un minimo di 3.100€ euro al mq a un massimo di 8.000 a mq, arrivando sino a 900 euro mq per le soluzioni più prestigiose con terrazzo o giardino. A Roma i prezzi variano dai 10.000 euro al mq per le abitazioni più lussuose ai 2.800 euro al mq per immobili in zone periferiche. Prezzi ancora più bassi per chi voglia acquistare un loft a Torino: dal minimo di 1.900 euro al mq sino ai 4.600 euro al mq per i loft nelle zone più trendy della città.

 

 

Pubblica i tuoi commenti